5 febbraio 2009

Pon Pon


Ho sempre dato una grande importanza ai rapporti in generale, sopratutto se questi rapporti hanno come filo conduttore i sentimenti, oggi è così difficile trovare persone sincere e non superficiali, però ogni volta ci casco, mi fido delle persone per poi rimanere scottata, ma forse è il gioco della vita. Bhe in tutto questo c'è una nota positiva: nonostante le persone vanno e vengono le ricette restano e questa che vi posto oggi è una di quelle raccolte per strada!

Ingredienti:
4 uova
200 gr. zucchero
250 gr. farina
1/2 bustina di lievito per dolci
125 gr. olio o burro o 65 gr. yogurth+65 gr. olio o burro

Esecuzione:
Montare con la frusta elettrica le uova con lo zucchero fino a che diventino belle chiare, unire lo yogurth, l'olio e la farina setacciata con il lievito, amalgamare il tutto e riempire degli stampini monoporzione precedentemente imburrati e infarinati; cuocere a 170° per 15/20 minuti.
E' una ricetta molto versatile, i grassi si possono sostituire creando così tre varianti, io ho fatto quella con lo yogurth e l'olio, in più se si unisce del cacao in polvere fino a rendere scuro l'impasto otterremo un dolce al cioccolato, oppure si può aggiungere della nutella facendo uno strato d'impasto, un pò di nutella e a coprire altro impasto, o arricchirlo con gocce di cioccolato, insomma è una ricetta "libera".

6 commenti:

Micaela ha detto...

dev'essere sicuramente un'ottima ricetta da provare!

cannella ha detto...

Appunto mia cara...badiamo al sodo: le ricette restano, e chi passa e va, vuol dire che era meglio perderlo di vista!
Mille baci
(notizia miracolosa: il mese prossimo mi viene a trovare la Gra!!!)

graziella ha detto...

Vedere sempre troppo positivo ti fa incorrere anche in persone che non meritano la tua amicizia, ma anche queste son lezioni!
Comunque se restano ricettine come queste allora non è stato tutto inutile!
Conto di tornare dalla Spagna con un sacco di "segreti del mestiere"!!!! Sarò attentissima!!!
Baci

Maria Giovanna ha detto...

Grazie Micaela.

Hai proprio ragione Canny, sono contenta che tu la pensi come me.
(Ma quando venite a Napoli tu e la comare?)

Graziella a quanto pare non siamo le sole a vederla così! Hai preventivato una valigia grande nel tuo viaggio ispanico? Di sicuro dovrai acquistare una bella paellera, poi c'è il ferro per la crema catalana e l'ottimo prosciutto crudo e chissà quante prelibatezze ancora......

Dolce D. ha detto...

Hanno un nome carinissimo,e devono essere pure buoni belli tiepidi di primo mattino..........

Maria Giovanna ha detto...

Infatti Dolce D. è proprio così!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...