29 febbraio 2008

Pasta Sfoglia di Salvatore De Riso


Ogni tanto mi prende una fissa, stavolta è toccata alla pasta sfoglia, da un pò di anni mi cimento a farla sempre con la stessa ricetta, poi è capitato di guardare una puntata de La Prova del Cuoco della scorsa stagione dove Anna Moroni con il pasticcere Salvatore De Riso facevano vedere l'esecuzione e "miracolo" il pasticcere dava le dosi precise (grazie Annina!) per cui ce l'avevo in testa da un pò e alla fine l'ho fatta, non credevo fosse così buona, è più ricca di ingredienti rispetto a quelle che ci sono in giro ma vi assicuro che è spettacolare. Se non siete esperte e volete provarla fatela in questo periodo, sconsiglio vivamente di farla d'estate, avreste più difficoltà nel realizzarla.

Ingredienti:
375 gr. farina 00
50 gr. strutto morbido
15 gr. zucchero
25 gr. latte
5/7 gr. sale
150/175 gr. acqua
250 gr. burro morbido

Esecuzione:
Fare una fontana con la farina, unire al centro lo strutto, lo zucchero, il latte, il sale e l'acqua, impastare per bene fino a che mani e tavolo da lavoro risulteranno puliti; avvolgere in pellicola trasparente e lasciar riposare in frigo per mezz'ora. Stendere l'impasto ricavando un grosso rettangolo, dividiamolo mentalmente in tre parti dal lato più lungo, spalmare sul pezzo centrale il burro, coprirlo portando il lato destro al centro e poi il lato sinistro sovrapponendolo al primo, chiudere per bene le estremità aperte e stendere la pasta con la parte più lunga verso di noi, partendo dal centro stenderla a rettangolo prima dal basso verso l'alto e poi a destra e a sinistra; fare il primo giro a tre portando il lembo di destra al centro e quello di sinistra al centro sovrapponendolo al primo, avvolgere in pellicola e lasciar riposare in frigo per mezz'ora. Riprendere la pasta, stendere come sopra e fare un giro a quattro, dividiamo il rettangolo mentalmente in quattro parti portare il lato destro su metà rettangolo, il lato sinistro su metà rettangolo facendo combaciare i due lati al centro, piegare sovrapponendo i due lembi e lasciar riposare in frigo mezz'ora. Ripetere facendo un altro giro a tre e uno a quattro; prima di utilizzarla lasciarla riposare in frigo per 24 ore.

11 commenti:

graziella ha detto...

Che bello! Sembrano dei candidi lenzuoli freschi di stiro!
Danno proprio l'idea della morbidezza!
Ma ci dici anche come l'hai utilizzata? Dai che son curiosa!

JAJO ha detto...

Ciao Maria Giovanna: anche io ho registrato quella puntata ma mi sembra un po "laboriosa". Però sicuramente se uno si applica ottiene grande soddisfazione, e mi pare tu l'abbia ottenuta: ma quanta ne hai fatta !?!?! hehehehe
(tra l'altro è forse la prima volta che De Riso da le dosi "esatte"... i segreti dei cuochi vanno difesi con i denti...)
Beh, adesso che è pronta.... buon divertimento !!!
Jacopo

Maria Giovanna ha detto...

Graziella bella questa descrizione, rende proprio bene l'idea, per sapere come l'ho utilizzata dovrai aspettare ancora un pò......comunque una metà giace in freezer!

Jajo non sono molto daccordo con te, se una persona và in televisione per eseguire delle ricette e omette dei quantitativi di alcuni ingredienti di proposito non ha senso che ci vada, daltronde ogni ricetta fatta da persone diverse riesce in modo diverso, non sono le dosi che fanno di una ricetta il successo ma l'esecuzione secondo me.

Imma ha detto...

Wow M.Giovanna, ti e' venuta spettacolare. Mi verrebbe di provarci, ma la pigrizia mi blocca (per il momento!!!). Terro'; cmq in mente la ricetta. GRazie!

Maria Giovanna ha detto...

Grzie a te per essere passata Imma, tienila da parte per quando ne avrai voglia, ti assicuro che è davvero buona!

giu&cat ha detto...

Grazie Maria Giovanna, mi registro tutti gli interventi di Salvatore de Riso alla Prova del Cuoco, ma questo me lo era persa! Ed è un tipo di pasta che non ho mai fatto in casa! Grazie, Cat

JAJO ha detto...

Ciao Maria Giovanna. Veramente ho fatto quella affermazione perchè ben altre tre persone si sono trovate d'accordo con me e se fai attenzione alle descrizioni di DeRiso, a volte travolto dalle chiacchiere e dalle domande della Clerici o di Anna Moroni :-D, capita che possa omettere un ingrediente o non specificare bene un procedimento.
Ma chissene importa: prepara cose strepitose e lo perdoniamo !!! :-D
E anche tu non sei da meno però.....

Carmen ha detto...

ciao mariagiovanna questa è la ricetta che uso da un pò per fasre la sfoglia, da quando ho conosciuto questa è lei la regina ormai, ne faccio a quantità industriale e congelo
baci

Maria Giovanna ha detto...

Cat sono contenta di esserti stata utile.

Jajo conosco un pò i pasticceri e posso dirti che sono molto gelosi delle loro ricette, permettimi di dissentire :D
Ti ringrazio ma non credo di essere al suo pari, almeno con i dolci ;P

Carmen mi dispiace averla scoperta così tardi! Anch'io ne ho ancora due pezzi nel congelatore.....

sandra ha detto...

tanto di cappello Maria Giovanna, la sfoglia é una cosa molto difficile da realizzare...:o)
bravissima

Maria Giovanna ha detto...

Ti ringrazio Sandra detto da te vale il doppio :D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...