18 febbraio 2008

Coniglio alla Ligure


Non avendo mai cucinato il coniglio mi ero convinta di non saperlo fare, non per questo quando non ero ancora sposata mangiavo quello della mia mamma alla cacciatora; dopo continue insistenze del marito che si lamentava perchè a lui piace tanto ed io non gliel'ho mai cucinato mi sono lanciata. Il coniglio (paesano) mi è stato procurato dalla suocera ed io ho spulciato un pò la mia raccolta di libri ed ecco la ricetta tratta da Il Meglio di Sale&Pepe :"Accademia 11 - Arrosti di festa".

Ingredienti:
1 coniglio da 1 kg.
salvia
maggiorana
timo
1 bicchiere di vino bianco secco
30 gr. olive nere
20 gr. capperi salati
20 gr. pinoli
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
sale
pepe

Esecuzione:
Tagliare il coniglio a pezzi non troppo grossi, metterli a bagno per alcune ore in acqua e sale dopodichè asciugarli per bene; scaldare in una padella l'olio e rosolare il coniglio mescolando con un cucchiaio di legno. Salare, pepare e unire le erbe aromatiche tritate, cuocere a fuoco medio per qualche minuto, bagnare con il vino, alzare la fiamma e lasciarlo evaporare quasi completamente, coprire e continuare la cottura per 15/20 minuti, mescolando ogni tanto e cospargendo la carne con il fondo di cottura; unire dell'acqua se si dovesse asciugare troppo. Aggiungere al coniglio i capperi, le olive e i pinoli, proseguire la cottura per una decina di minuti a fiamma viva, togliere dal fuoco e servire bello caldo.

10 commenti:

luca stamati ha detto...

ciao conosci il nostro blog?

anna ha detto...

Ciao. Neanche io ho mai cucinato il coniglio, non mi piace molto me il mio lui lo adora. Prima o poi dovrò cimentarmi....bacioni

graziella ha detto...

A me piaceva tanto il coniglio arrosto della mia mamma, ma a me non viene altrettanto bene! Quindi ho abbandonato! Ma il tuo sembra davvero delizioso!

Maria Giovanna ha detto...

Benvenuto Luca, no, non lo conosco!

Cosa non si fa per amore cara Anna :D

Graziella spiega un pò com'è che lo faceva la tua mamma.....

graziella ha detto...

Niente di particolare, solo al forno con rosmarino e aglio, ma credo che lo lasciasse un bel pò in acqua e aceto prima e poi abbondasse di vino bianco in cottura, ma io ci ho provato tante volte, ma non ha lo stesso profumo!
Secondo me vuol dire tanto anche il fatto che lei ha un forno a gas, mentre il mio è elettrico!

Maria Giovanna ha detto...

Grazie della ricetta Graziella anch'io credo sia fondamentale la differenza del forno, ci sono alcune cose che vengono molto meglio con quello a gas.

Tulip ha detto...

MAria Giovanna...mi spiace ma la mail non mi era arrivata.
Vado ad aggiornare il culb ora!
ciaooo

Maria Giovanna ha detto...

Figurati Tulip, meglio tardi che mai, no?

Byte64 ha detto...

Gnam gnam, sono quasi le 23.30 ma 'sto coniglio mi ha fatto venire una fame...

Mo' me lo segno, questa settimana lo devo assolutamente fare, tra l'altro è un tipo di carne che preparo raramente, ma mi hai convinto!

Ciao!
Flavio (Tlaz)

Maria Giovanna ha detto...

Byte64 benvenuto, sono felice di averti convinto;P

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...