15 febbraio 2008

Cannelloni Funghi e Patate con Vellutata Leggera

S. Valentino è appena trascorso ed io vi mostro con orgoglio i regali che ho ricevuto dalla mia dolce metà, quale regalo migliore per una foodblogger se non oggetti per la cucina? Potete scorgere in senso orario dall'alto verso il basso (leggere con tono snob ;P) un set per affettare, per tagliare a julienne e per tagliare a bastoncini, poi a seguire una magnifica mezzaluna, un coltello per affettare zigrinato e uno splendido squamapesce con vascetta annessa per raccogliere le squame! Altro che gioielli......

Ma veniamo al titolo del post e cioè alla ricettina magnifica che ho sperimentato trasformando un ripieno per ravioli in farcia per cannelloni, ho poi anche sperimentato la vellutata fatta con olio invece del burro ma non mi è piaciuta molto, però sempre per il problema che ho in questo periodo ho dovuto fare così.


Ingredienti:
Per la sfoglia:
125 gr. farina 0
1 uovo
Per il ripieno:
400 gr. funghi champignon
320 gr. patate
salvia
60 gr. prosciutto crudo
3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
sale
Per la vellutata leggera:
250 gr. brodo vegetale
10 olio extravergine d'oliva
10 gr. farina

Esecuzione:
Preparare la pasta, avvolgerla nella pellicola e lasciarla riposare una mezz'oretta, trascorso questo tempo stenderla spolverandola con semola di grano duro fino ad arrivare al n° 7 della macchinetta per tirare la pasta, tagliarla in quadrati 10X10, lessarla per 30 secondi in acqua bollente salata, immergerla in acqua fredda salata e disporla su uno strofinaccio coprendola per lasciarla asciugare. Nel frattempo preparare il ripieno: sbucciare le patate, tagliarle a tocchetti e metterle in una pentola con acqua fredda e un pizzico di sale, cuocere per 10 minuti dall'inizio del bollore, scolarle e schiacciarle. Pulire i funghi privandoli della parte finale del gambo e di eventuali macchie scure sulla testa, tagliarli a pezzi e metterli man mano a bagno in acqua, sciacquarli due o tre volte o fino a che l'acqua non sia pulita, metterli in una padella e coprirli, appena cacciano l'acqua sgocciolarli per bene; questa operazione và ripetuta più volte fino a che non fuoriesca più acqua. A questo punto togliere il coperchio, salare e aggiungere abbondante olio, il prosciutto tritato e la salvia, proseguire la cottura per una decina di minuti. Lasciare intiepidire, unire le patate e mescolare. Riscaldare l'olio in una pentolina, fuori dal fuoco mescolare con la farina setacciata, rimettere sul fuoco e lasciar tostare un paio di minuti, togliere dal fuoco e unire un pò alla volta il brodo bollente mescolando con una frusta per evitare che si formino grumi, rimettere sul fuoco e cuocere per 2 o 3 minuti dalla ripresa del bollore, infine aggiustare di sale. Sul fondo di una pirofila versare un paio di mestoli di vellutata, adagiare le sfoglie di pasta precedentemente farcite e arrotolate a forma di cannelloni, ricoprire con la restante vellutata e cuocere in forno ventilato a 180° fino a che non si asciughi il tutto, servire.

13 commenti:

Dolcetto ha detto...

Mi piacerebbe che anche il mio moroso fosse così originale... al posto dei fiori (comunque apprezzatissimi) mi sarebbe piaciuto qualche attrezzino da cucina... Bravo il maritino!
Buonissimi i cannelloni!!
Buon fine settimana!

graziella ha detto...

Dei ragalini davvero azzecatissimi!
Bravissimo!!!
Ora devi metterli subito all'opera!!!

Ady ha detto...

Io impazzisco per questi aggeggini, alcuni ce l'ho altri li voglio , sono bellissimi, bravo il tuo "valentino", buoni i cannelloni, anch'io come te preferisco il burro all'olio, in certe ricette fa proprio la differenza, ma se non si può allora l'olio è sicuramente un sostituto.
Brava come sempre Maria Giovanna

cuochetta ha detto...

A PARTE CHE ADORO I FUNGHI, A PARTE CHE QUESTI CANNELLONI SONO INVITANTISSIMI COME TUTTE LE TUE RICETTE... ma il primo degli aggeggini di che marca è??? LO VOGLIO!!! dai dai un pò di pubblicità non fa male... fuori la marca e un applauso al maritino!

KISS

Carmen ha detto...

wow grazie per la ricetta mariagiovanna

Anonimo ha detto...

ciao,

posso chiederti la marca degli aggeggi valentiniani che ti hanno regalato per affettare?
Vorrei comprarli anche io così.

Grazie

Hybris

Maria Giovanna ha detto...

Grazie Dolcetto, a dir la verità io avrei apprezzato anche i fiori insieme ai regali ;P (in realtà c'era anche una rosa attaccata al pacchetto, rossa naturalmente).

Hai proprio ragione Graziella l'unico che mi perplipe è quella simil-mandolina, ho già avuto in passato difficoltà ad utilizzare un pelapatate che aveva più o meno lo stesso sistema di funzionamento!

Grazie Ady per aver notato anche i cannelloni ;P

Cuochetta cara allora non ti resta che provare questa ricetta, per l'attrezzo ti dò l'indirizzo del sito che purtroppo è solo in tedesco: www.triangle-tools.com/

Grazie a te Carmen per essere passata da queste parti.

Benvenuto/a Hybris la marca è triangle tools, se guardi un pò più sù nella risposta di Cuochetta ho messo anche l'indirizzo.

Un grazie di cuore per i complimenti dei regali azzeccati dal mio dolce maritino!

cinzia ha detto...

CIAO , COMPLIMENTI PER IL BLOG, SPLENDITO IL REGALO DELLA TUA DOLCE META', MA LO HA PRESO SU INTERNET O IN QUALCHE NEGOZIO PER CASALINGHI????

Maria Giovanna ha detto...

Benvenuta Cinzia, grazie, quella che compra su internet sono io lui è un pò più tradizionalista di me sotto questo aspetto ;P

Francesca ha detto...

i cannelloni mi sembrano buonissimi, ma io mi sono innamorata del set per affettare e tagliare, mi devi dire la marca!

Francesca

Maria Giovanna ha detto...

Grazie Francesca anche se l'ho già scritto nella risposta per Cuochetta te lo ripeto: marca triangle tools mentre il sito è www.triangle-tools.com/

Imma ha detto...

Ricetta buonissima, ma ... DIVINI I TUOI NUOVI "GIOCATTOLI"!!!

Maria Giovanna ha detto...

Sapevo già quando ho pubblicato il post Imma che vi avrebbero attratti più quelli che i cannelloni ;P

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...