17 gennaio 2008

Paris-Brest






















Ecco il motivo per cui ho preparato il pralinè; ho sempre creduto che il paris-brest fosse fatto così ed invece grazie a Sigrid e Tuki ho scoperto la vera ricetta, è davvero spettacolare sopratutto se come me amate la crema chantilly all'italiana!

Ingredienti:
1 dose di pasta choux di 150 gr. di farina
zucchero a velo
50 gr. mandorle a scaglie
1 dose di crema pasticcera da 250 gr. di latte
50 gr. burro
100 gr. panna
60/90 gr. praliné di mandorle e nocciole

Esecuzione:
Mettere la pasta choux in un sac à poche con beccuccio da 2 cm, disegnare su un foglio di carta da forno 6 cerchi, tracciare un cerchio di pasta seguendo il disegno, farne un altro all’interno del primo e infine un terzo cerchio di impasto sopra i due primi. Spolverare con lo zucchero a velo e cospargere di fettine di mandorla, cuocere in forno ventilato a 190° per i primi 15 minuti poi abbassare a 175° continuando la cottura per 25 minuti circa; lasciar raffreddare su una griglia. Unire alla crema tiepida il pralinato e il burro, mescolare e lasciar raffreddare del tutto; montare la panna e incorporarla delicatamente alla crema, conservare in frigo. Infine tagliare gli choux a metà orizzontalmente, farcire la base di crema utilizzando il sac à poche con beccuccio a stella, coprire con l'altro disco e spolverare con lo zucchero a velo; lasciare in frigo per un ora prima di servire.

11 commenti:

Mimmi ha detto...

Ti leggo spesso e ti "copio" anche qualche volta...
Ti ho invitato a partecipare ad un meme, spero non me ne voglia...
Buona giornata!
Mik

nini ha detto...

uauuu, che belli!
Non li ho mai fatti...una vera tentazione!

Maria Giovanna ha detto...

Benvenuta Mimmi e grazie mille, temevo che qualcuno prima o poi mi invitasse a questo meme ma stavolta passo, sia per mancanza di tempo sia perchè non capisco un acca di inglese :P

Nini falli e non te ne pentirai!

Rafelo ha detto...

Questa ricetta mi è sembrata molto interessante ed ho pensato di farla conoscere anche agli amici del sito:
zam.it
enogastronomia
dolci.

Naturalmente ho citato il sito di provenienza.

Ti leggo sempre con molto interesse. A proposito avevo comprato i carciofi per provarli arrecanati, ma mia moglie mi ha preceduto e li ha fatti indorati e fritti. Salutissimi.

Ady ha detto...

bellissime le tue paris brest, io le avevo fatte tempo fa piccoline piccoline con le fragole, buone davvero..
Rispondi al mio invito??
vieni un pò a vedere!!

Maria Giovanna ha detto...

Ti ringrazio Rafelo, vorrà dire che ricomprerai i carciofi e li nasconderai alla moglie :P

Ady come ho già detto a Mimmi stavolta passo, mica me ne vorrai?

Ady ha detto...

Ma no Maria Giovanna figurati non è mica un obbligo alla prossima volta allora!
Buon WE

Rafelo ha detto...

Come faccio per inviarti una ricetta? Ciao

Maria Giovanna ha detto...

Alla prossima Ady, buon inizio settimana!

Rafelo nella colonna a destra c'è una scritta email se ci clicchi sopra ti esce il mio indirizzo email, così puoi inviarmi la ricetta.

caravaggio ha detto...

debbono essere come le ciliegie uno tira l'altro buon inizio di settimana

Maria Giovanna ha detto...

Hai proprio ragione Caravaggio ;P

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...