16 novembre 2007

Gnocchi alla Romana


Da quando ho iniziato a bazzicare nei vari forum di cucina e a prendere dimestichezza tra le ricette c'erano questi gnocchi che mi incuriosivano ma che non facevo mai, per una napoletana gli gnocchi sono solo ed esclusivamente questi o tutt'al più questi saltati detti anche "alla sorrentina", così dopo anni di spignattamenti vari mi sono decisa a farli; devo dire che per il tipo di condimento risultano un pò pesanti da digerire nonostante la leggerezza dello gnocco.
La ricetta che ho seguito l'ho presa da Il Meglio di Sale&Pepe, il volume è:"Passioni 6: La grande cucina regionale filmata".

Ingredienti: X 2/3 persone
Per gli gnocchi:
500 gr. latte
25 gr. burro
125 gr. semolino
1 tuorlo e 1/2
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
noce moscata
sale
pepe bianco
Per condire:
35 gr. burro
1 cucchiaio e 1/2 di parmigiano grattugiato

Esecuzione:
Versate il latte in una casseruola, unite un pizzico di sale e il burro ammorbidito a pezzetti, mettete sul fuoco e portate lentamente a ebollizione. Quando il latte bolle, abbassate il fuoco e versate a pioggia il semolino facendolo cadere al centro; mescolate bene con una frusta per stemperare i grumi. Cuocete, sempre mescolando, per 15/20 minuti, fino a ottenere una polentina densa; insaporire con pepe e noce moscata, togliete dal fuoco e lasciate intiepidire; incorporate i tuorli e il parmigiano e mescolate con un cucchiaio di legno amalgamarli. Versate il composto su carta forno, e, con una larga spatola di metallo, bagnata prima in acqua fredda, stendetelo in uno strato uniforme fino allo spessore di 1 cm. Quando il composto si sarà ben rappreso, ritagliate gli gnocchi con uno stampino bagnato in acqua fredda in modo che non si appiccichi all'impasto. Imburrate abbondantemente una pirofila e sistematevi gli gnocchi leggermente accavallati, sollevandoli a uno a uno con una paletta di legno o una spatola. Fate uno o due strati secondo la larghezza del recipiente; spolverizzate la superficie degli gnocchi con il parmigiano grattugiato e condite con fiocchetti di burro. Fate gratinare in forno caldo a 200° per 15 minuti.

9 commenti:

Tulip ha detto...

Uh
Un pèiatto tipioco della mia città!!
a me non fanno impazzire.. piacciono invece moltissimo a amia madre!!
Grazie per la partecipazione al club!

giu&cat ha detto...

Ciao Maria Giovanna! Innanzitutto grazie per la ricetta degli abbracci ;) Ma lo sai che non ho mai fatto gli gnocchi alla romana? Eppure mi "sgolosano" così tanto! Forse questa è la volta buona!! Pensa che mia cognata li fa usando al posto del semolino la pasta (quella che di solito si avanza nei vari sacchetti) tritata nel Bimby.

monique ha detto...

non ci posso credere...anche io li volevo fare ieri sera!!poi ho comprato il panetto di giovanni rana...ero stanca!!sono giustificata?

Dolcetto ha detto...

A me piacciono molto gli gnocchi alla romana! Però li ho sempre mangiati pronti, non avevo mai provato a farli. Mi stampo la ricetta, chissà che non mi venga voglia in questi giorni...
Buon fin settimana!

sandra ha detto...

che bei soldatiniiiiiiiiiiii!! Gnum gnum!!!
Mi ci vorrebbero proprio due gnocchi adesso! :-PP
bacioni marijo e buon week end!

Maria Giovanna ha detto...

Certo che i gusti dei miei lettori abituali e non, si capiscono subito, ho postato da poche ore è già avete commentato in tanti.....

Tulip grazie a te di ospitare le mie sortite sporadiche ;D

Giu&Cat questa cosa della pasta cruda mi ha un pò impressionata......se non hai mai provato a farli prova con questa ricetta poi però voglio sapere se il risultato finale è di tuo gradimento!

Monique intanto benvenuta ma sopratutto benarrivata nel mondo dei foodblogger, per stavolta ti giustifico visto che sei appena entrata a far parte dell'allegra compagnia ;P

Dolcetto che mi fai sentire......sono davvero semplici da fare e poi si possono preparare anche in anticipo.

Sandra buon weekend anche a te, quando vuoi c'è un piattino per te messo da parte ;D

P.s.
Quante volte te l'ho ripetuto che mi fa immensamente piacere leggerti da queste parti?

graziella ha detto...

Ecco devo confessare!!!
Io questi li uso come rimedio per una cena veloce! Giovannino Rana li fa belli e pronti da schiaffare in forno!
So che mi vorrai un pò meno bene da oggi! ;-)

Vogliamo parlare dello spettacolare pane qui sotto??
Meglio di no, và, che è quasi ora di cena!
Ciao carissima!

sciopina ha detto...

Che belli! Sai che non li ho mai mangiati? Mi sa che mi decidero' a farli anch'io..
baci
sciopina

Maria Giovanna ha detto...

Graziella dolcissima invece ti voglio più bene di prima, in fondo mi hai svelato un tuo segreto ;P

P.s.
Grazie anche per il pane :D

Sciopina anche per me era la prima volta, prova anche tu, sono davvero facili da fare!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...