3 maggio 2007

Spirali Ricotta e Spinaci



Una ricetta nata un pò ad intuito e un pò per esigenza, avevo acquistato degli spinaci che mi servivano come contorno ma una volta puliti erano rimasti veramente pochi così mi sono cimentata nella realizzazione di questo piatto.

Ingredienti:
Per il ripieno:
200 gr. spinaci lessi, pesati cotti
1 noce di burro
250 gr. ricotta
20 gr. parmigiano grattugiato
noce moscata
Per la vellutata:
250 gr. brodo vegetale
10 gr. burro
10 gr. farina 00
Per la pasta:
130 gr. farina 0
1 uovo

Esecuzione:
Tritare grossolanamente con un coltello gli spinaci ripassati in padella con il burro, una volta freddi amalgamarli alla ricotta, unire il parmigiano e la noce moscata; portare a ebollizione il brodo vegetale, nel frattempo fondere il burro e fuori dal fuoco aggiungere la farina setacciata, una volta amalgamata rimettere sul fuoco e tostare 2 o 3 minuti, togliere dal fuoco e unire il brodo mescolando con una frusta per evitare che si formino grumi, mettere nuovamente sul fuoco e cuocere, appena bolle, 2 o 3 minuti, salare. Preparare la pasta e lasciarla riposare mezz'ora avvolta in carta pellicola, trascorso questo tempo stenderla con l'apposita macchinetta fino allo spessore n° 7, ricavare dei rettangoli, lessarli per 30 secondi in acqua bollente salata, passarli in acqua fredda salata e adagiarli su un canovaccio, coprirli. Stendere su ogni rettangolo di pasta un po' di ripieno lasciando lungo i bordi 1/2 centimetro di spazio, arrotolare dal lato più corto e dividere il cilindro a metà, tagliare anche la parte esterna in modo tale che si mantengano in piedi. Adagiarli in una pirofila sul cui fondo avremmo messo la vellutata, coprire con la restante vellutata e cuocere a 180° fino a che si asciughi il tutto e che si formi una crosticina.



4 commenti:

apprendistacuoca ha detto...

che bontà! sono anche belli! ma come hai fatto a farli stare in piedi???
senti comunque in questo mese la cucina campana mi ha proprio conquistato!!

Maria Giovanna ha detto...

Apprendistacuoca che piacere rileggerti da queste parti; è stata una vera e propria impresa, come tutte le cose che preparo ci sono arrivata solo alla fine alla soluzione, basta tagliare di mezzo centimetro la base dei rotolini!
Come mai sei stata conquistata dalla cucina campana? Domanda stupida forse, è più giusto chiederti in che modo.....

Lalla ha detto...

buoni sembra una torta di rose salata.....
complimenti bellissimiiiii
e sicuramente buonissimi
baci baci lalla

Maria Giovanna ha detto...

Lalla grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...